Festa del Majo

In pieno fermento, nell’Istituto Omnicomprensivo di Riccia, i preparativi per la realizzazione del progetto d’Istituto La festa del Majo: alla riscoperta delle tradizioni, realizzata in collaborazione con la scuola primaria e la scuola dell’Infanzia di Lucito. Il progetto nasce dall’esigenza di recuperare, all’interno delle nostre piccole comunità, tradizioni legate ad una festa che trae le sue origini dalla tradizione contadina, dove i fedeli, nel periodo primaverile, al risveglio della natura, innalzavano canti e preghiere di gioia e di ringraziamento. L’antica Festa del Majo veniva celebrata con lunghi cortei che portavano in processione, tra suoni, balli e canti, un cono di canne e paglia, detto appunto Majo, ricoperto di fiori e portato in giro per le vie del paese come augurio di una buona annata e una buona primavera. L’albero o le sue parti rappresentavano lo spirito della vegetazione. L’appuntamento è per sabato  18 maggio per la festa finale del progetto d’ Istituto durante la quale saranno proposte una serie di iniziative culturali e sociali aventi come obiettivo educativo quello di conservare e recuperare il patrimonio storico, culturale, artistico ed ambientale del nostro territorio.

Lascia un commento